Le Aquile giocano con il cuore, ma Novara vince in tre set

10/03/2018

In occasione dell'ultima giornata di Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A1 2017-2018, la SAB Volley Legnano ha affrontato con grande cuore la corazzata dell'Igor Gorgonzola Novara, giocando una buona partita ma lasciandosi sorpassare in tre set sul campo delle avversarie.
Nel primo set le giallonere partono bene, ma si perdono nella parte centrale del parziale, trovando il recupero solo verso il finale, quando le avversarie sono ormai ad un passo dalla chiusura. Nel secondo set, poi, Legnano regge bene il confronto fino al 12-12, ma la formazione casalinga trova subito dopo il vantaggio e lo mantiene per tutto il parziale, continuando con la stessa determinazione già all'inizio del terzo set. Nella terza frazione le giallonere ingranano a metà parziale, recuperando un discreto svantaggio e mettendo in difficoltà le igorine fino al 20-20, ma non riuscendo a conquistarlo.
A dare del filo da torcere alle giallonere è sicuramente Paola Egonu, che mette a terra 24 punti, concretizzando le alzate della regista Letizia Camera, MVP di serata. Legnano deve fare a meno di Alice Degradi, ancora infortunata, ma trova una buona sostituta in Giulia Bartesaghi (8 punti), migliore delle giallonere assieme ad Amanda Coneo (12 punti).
Nonostante il risultato, Caracuta e compagne chiudono a testa alta il campionato e salutano la serie maggiore con una buona prestazione contro una tra le formazioni più temute del campionato. Novara, dal canto suo, conquista tre punti importanti che potrebbero valere il passaggio in prima posizione ai danni della Savino del Bene Scandicci e Imoco Volley Conegliano.

La cronaca
La SAB Volley Legnano entra in campo con Caracuta, Barcellini, Coneo e Degradi, Ogoms e Pencova e Lussana. Novara schiera Camera al palleggio, Egonu opposto, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Piccinini e Plak in diagonale e, come libero Sansonna.
Gli scambi iniziali sono equilibrati, tanto che le due squadre viaggione in parità fino al 7-7. Novara trova il vantaggio sul 10-7, allungando un turno dopo, con Plak incisiva al servizio, fino al 13-8. Legnano prova a reagire, ma la Igor non lascia intimorire e risponde subito con Piccinini da prima linea e Plak in pipe (16-10). Arrivate a -7 (18-11), le legnanesi recuperano qualche lunghezza (18-13), riprovandoci successivamente con Barcellini e Coneo (19-16). Novara raggiunge quota 23 con una doppietta di Chirichella (23-17), ma le giallonere non mollano, andando a segno con Ogoms (24-20). La squadra di casa, tuttavia, chiude il parziale con Piccinini (25-20).
Nella seconda frazione le ragazze in maglia blu conducono già dopo i primi scambi (5-3). Con un ace di Egonu, le igorine volano a +4 (8-4), la reazione legnanese non tarda ad arrivare con Caracuta a segno a muro (8-7). Da questo momento, il gioco è stabile, ma Novara è sempre un passo avanti fino al 12-11, quando Pencova mette a terra il muro della parità (12-12). Le blu non vogliono farsi sorpassare e attaccano con grande forza (16-12), continuando sulla stessa lunghezza d'onda fino al 19-13. Buonavita prova a fermare il gioco per riordinare le idee delle giallonere, che recuperano un paio di lunghezze (21-15), ma la formazione casalinga trova in pochi scambi anche gli ultimi punti validi la conquista del set (25-16).
Nella terza frazione Novara conduce da subito (5-3), inseguita dalle giallonere (8-6). Il distacco arriva con Egonu, che guida le compagne fino all'11-6, costringendo Legnano a fermare il gioco. La squadra ospite prova a rialzarsi con Coneo (13-11), ma le ragazze in maglia blu non ci stanno e allungano con Enright e Vasilantonaki per il 16-12. Con Pencova a muro, la SAB Volley trova in pochi scambi il pareggio (16-16), reggendo il confronto con le ragazze in maglia blu fino al 20-20, ma lasciandosi andare sul finale del parziale (23-20), chiuso da Egonu sul 25-21.

I commenti
Giulia Bartesaghi (SAB Volley Legnano)
:"Sapevamo di dover affrontare una partita molto difficile. Siamo venute qui per fare del nostro meglio e ne siamo uscite con un tre a zero che però non rappresenta bene la partita, perchè siamo riuscite a dimostrare di poter tenere loro testa, anche se in piccoli frangenti della partita. Loro fisicamente sono messe molto bene, mentre noi eravamo ancora in emergenza. Con l'infortunio di Alice infatti abbiamo perso del potenziale, ma comuqnue ne siamo uscite a testa alta".

Maurino Tettamanti (Ass.All. SAB Volley Legnano):"Usciamo anche in questa partita a testa alta: in tutti i set abbiamo lottato, a volte anche punto a punto, perdendo lucidità, tuttavia, nei finali di set, soprattutto nel secondo e terzo, quando abbiamo commesso degli errori che ci sono costati molto. nel terzo set non abbiamo saputo allungare dal 20-20 fino a chiudere, ma loro hanno sempre spinto molto, soprattutto dai nove metri, e ci hanno messe in difficoltà, spingendoci all'errore."

Igor Gorgonzola Novara-SAB Volley Legnano 3-0 (25-20, 25-16, 25-21)
Igor Volley Novara:
Vasilantonaki 6, Camera 2, Plak 9, Gibbemeyer 2, Enright 4, Skorupa ne, Bonifacio 2, Chirichella 7, Sansonna, Piccinini 5, Zannoni, Egonu 24. All. Barbolini
SAB Volley Legnano: Degradi ne, Bartesaghi 8, Lussana (L), Pencova 8, Cumino, Ogoms 7, Martinelli, Coneo 12, Caracuta 1, Barcellini 2. All. Buonavita.
Arbitri: Marotta e Bartolini.
Note: Novara: battute vincenti 1, battute sbagliate 3, attacco 49%, ricezione 58%-35%, muri 4, errori 19. SAB: battute vincenti 1, battute sbagliate 5, attacco 34%, ricezione 40%-29%, muri 4, errori 14.